Home GR Originals Assassin’s Creed ha una strana relazione con la fatica in franchising

Assassin’s Creed ha una strana relazione con la fatica in franchising

0
Assassin’s Creed ha una strana relazione con la fatica in franchising

Assassin’s Creed celebra quest’anno il suo 15 ° anniversario, con molti fan che pensano che Ubisoft stia prendendo in giro una rivelazione AC1 per settembre. Questa è una prospettiva emozionante, ed è forse più perché riporterebbe i fan a giochi di azione-avventura più classici, se sono fatti e aggiornati bene. Ciò che è interessante in questo momento è come questa celebrazione si lega alla storia della fatica del franchise.

L’affaticamento del franchising è un fattore comprensibile in tutto ciò che dura così a lungo. Nonostante il grande successo della MCU, molti si sono probabilmente sentiti inondati e bruciati dal costante afflusso di contenuti. A volte la fatica in franchising dura per alcuni giorni, un paio di settimane, forse qualche mese o forse anche più a lungo. Per Assassin’s Creed , vale la pena notare che sembra aver attraversato due principali incantesimi di affaticamento in franchising.

Assassin’s Creed e la prima ondata di affaticamento in franchising

La prima ondata di affaticamento in franchising ha un indicatore abbastanza chiaro: Assassin’s Creed Origins . Ubisoft ha dovuto cambiare la formula di avventura d’azione dopo il lancio disastroso di AC Unity (che è migliorato da cento da allora) e il lancio più mediocre AC Syndicate . Rendendosi conto di quanto fosse diffusa la fatica del franchising, espandendo il contenuto in un genere più popolare aveva senso. Mentre alcuni preferiscono ancora i giochi più vecchi, è comprensibile che Ubisoft abbia capito che doveva cambiare qualcosa.

I giochi più vecchi sono amati e per buoni motivi, però. La trilogia di Ezio definisce ancora il franchise, le storie di Kenway hanno dato ai fan angoli unici e i giochi successivi sono raddoppiati sugli elementi del parkour e hanno provato nuove cose, come i doppi protagonisti di AC Syndicate . Ma c’è una linea sottile tra classici di corrente e amata, le versioni al loro tempo e la fatica in franchising impantanate in versioni annualizzate.

Leggi anche  I giochi gratuiti di PS plus per l'annuncio di settembre 2022 potrebbero essere extra speciali

Allontanarsi dalle versioni annualizzate è stato sicuramente una mossa intelligente, poiché il tempo dovrebbe far indebolire la fatica in franchising. È qualcosa che molti vogliono vedere con i giochi sportivi e ha senso dato che tra la versione del 2007 di AC1 e la versione 2015 di AC Syndicate , solo un anno (2008) Non ho visto un gioco Assassin’s Creed . Finora, il franchise ha ora saltato il 2016, 2019, 2021 e forse anche il 2022.

Assassin’s Creed Valhalla e la seconda ondata di affaticamento in franchising

Nonostante ciò, sembra che la seconda ondata di affaticamento in franchising sia arrivata prima. Mentre il 2007-2015 è stato una corsa piuttosto forte in termini di forza in franchising, solo tre partite sono state rilasciate dal 2017, ma sono state impantanate in una sensazione simile e affaticata. Ci sono due ragioni principali per questo: AC Origins era una buona linea di mezzo tra elementi classici e elementi di gioco di ruolo open del mondo, ma AC Odyssey e Valhalla Mi è allontanato dal tentativo di percorrere quella linea. Per molti, si sentono come giochi di ruolo più generici del mondo aperto, e questo è particolarmente vero dato quanto piccoli assassini o templari contano in entrambi, specialmente Valhalla.

Pertanto, non è necessariamente la fatica in franchising causata direttamente dal franchise, ma una fatica impostata dai numerosi giochi di ruolo del mondo aperto sul mercato in questo momento. Il secondo motivo è il modo in cui il contenuto ampliato lascia cadere la palla il più delle volte. AC Odyssey ha ampliato la storia con DLC, ma è stata estratta e non senza polemiche, vale a dire nel modo in cui addomesticano il protagonista in un DLC. Assassin’s Creed Valhalla è probabilmente anche peggio, poiché i suoi DLC si aggiungono successivi alla storia. Il contenuto, in particolare il contenuto poco brillante, peggiora la fatica.

Leggi anche  Elden Ring: Twinblades Tier List

Assassin’s Creed Rift, Infinity, Nexus e Franchise Affaticamento

Quindi, alla fine, sembra che Assassin’s Creed stia entrando, se non è entrato, un’altra ondata di affaticamento in franchising. Sembra che anche Ubisoft potrebbe rispondere in natura, ma è difficile dire ora se sarà sufficiente per combattere la fatica. AC Nexus , il nome in codice riportato del progetto VR, non sarà probabilmente considerato un titolo principale, anche se resta da vedere ovviamente. E molti non sono necessariamente felici di vedere l’ennesimo titolo di servizio dal vivo, anche se è focalizzato su Assassin’s Creed .

Nel complesso, e forse più interessante, è che Assassin’s Creed Rift potrebbe essere il modo migliore per andare avanti. Secondo quanto riferito, è un gioco più classico e più classico con BASIM e più probabilmente riporta Parkour alla ribalta. Questa è una buona combinazione di nuovi elementi della storia, ambientata in un momento migliore per il parkour e potenzialmente persino riportare meglio l’assassino contro la storia del Templare. Sembra che il modo migliore per Ubisoft sia fare qualche passo indietro. Ciò non significa che più giochi di ruolo sul mondo aperto, titoli in diretta dal vivo o giochi VR non siano i benvenuti, ma che se sta espandendo la sua applicazione di genere, guidando con ciò che i fan hanno amato per primo fa risaltare di più la varietà.

Assassin’s Creed Valhalla è ora disponibile per PC, PS4, PS5, Stadia, Xbox One e Xbox Series X.