Home Anime Demon Slayer: Cose che potresti non sapere su Daki

Demon Slayer: Cose che potresti non sapere su Daki

0
Demon Slayer: Cose che potresti non sapere su Daki

Demon Slayer è una delle serie anime più popolari e amate in questo momento, con l’animazione stellare di UFotable che eleva questa serie a un livello completamente nuovo. La prima stagione è stata uno dei più grandi e amati anime in circolazione, con ogni episodio assolutamente memorabile a sé stante. Gli ultimi episodi di episodi di DEMON SLAYER sono stati abbastanza notevoli, introducendo il duo di Daki e Gyutaro che terrorizzano Tanjiro e i suoi compagni.

I demoni congiunti di rango superiore 6 sono piuttosto intriganti, ed è solo un dato di fatto che la maggior parte delle persone vorrebbe sapere tutto possibile su queste creature. La stessa Daki è piuttosto un enigma, con questo personaggio che ha diversi fatti di cui la maggior parte delle persone semplicemente non è a conoscenza. Ecco alcune cose uniche su questo personaggio che si adatta perfettamente a questo contesto.

Il nome di Daki contiene i personaggi giapponesi per degenerato e principessa

Daki ha uno dei retroscena più tristi dell’intera serie. Non ha mai nemmeno voluto trasformarsi in un demone, ma è stata costretta a diventare una dopo essere stata bruciata in vita per mano di un cliente invadente, portando a un disperato Gyutaro che accettava l’idea di diventare un demone in modo che sua sorella potesse rimanere in vita.

Dato quanto sia bella Daki, è un peccato che lo sfondo in cui è nata fosse piena di tragedia al punto da portare anche a diventare un cattivo. Il suo nome riflette la sua situazione, con Daki contenente il kanji giapponese sia per “degenerato” (DA) che per “principessa” (ki). In un certo senso, la sua identità di essere una principessa caduta è adatta alle lotte che ha dovuto affrontare.

Leggi anche  L'anime dell'uomo della motosega sarà trasmessa in streaming su crunchyroll

È possibile che sua madre sia morta a causa della sifilide

Daki non è mai stato il nome dato al demone alla nascita. Come umano, Daki era invece noto con il nome “Ume”. Questa è stata una scelta piuttosto peculiare per un nome, soprattutto perché Ume è stata la malattia che ha ucciso la madre di Daki! Mentre la morte della madre di Daki era tutt’altro che tragica – dato quanto fosse abusiva – il suo nome suggerisce la maniera della sua scomparsa.

Dato che anche la madre di Daki e Gyutaro era una prostituta, non sarebbe un tratto dire che un MST era ciò che ha portato alla sua morte. La maggior parte delle persone crede che la natura di questa malattia fosse sifilide, nota come “Baidoku” in giapponese. Questo perché le parole per “Ume” e “Bai” sono intercambiabili in giapponese.

Sia Gyutaro che Muzan non hanno trovato Daki così intelligente

Daki potrebbe essere una delle donne più potenti in circolazione, ma ciò indica in alcun modo che era intelligente da qualsiasi corso dell’immaginazione. Dopotutto, era una bambina estremamente impressionabile e preferiva saltare a capofitto invece di strategizzare e prendere invece il più intelligente modo di agire.

Questo è un sentimento echeggiato anche da Gyutaro e Muzan, che non trovano davvero Daki così intelligente. Ovviamente, Gyutaro merita di sostenere la colpa di questo poiché non ha mai davvero contribuito a sviluppare l’intelletto di Daki e ha approfittato della sua natura impressionabile per costringerla a una carriera invece di lasciarle pensare da sola.

A Muzan piaceva principalmente Daki a causa del suo potenziale per guadagnare denaro

Dato quanto facilmente Muzan avrebbe distrutto qualsiasi demone che non avesse alcun uso per lui, le persone devono chiedersi come fosse riuscito a essere così tollerante per il bene di Daki anche se aveva già l’idea che non fosse la più brillante del lotto. Tuttavia, i demoni hanno altri usi che essere semplicemente intelligenti, e Muzan lo ha riconosciuto anche in Daki.

Leggi anche  Attack on Titan: Eren's Founding Titan Abilità, ha spiegato

Qualsiasi organizzazione, gestita da esseri umani o demoni, richiede una fonte di reddito affidabile per gestirsi. L’organizzazione di Muzan non fa eccezione a questa regola e il demone ha deciso di mantenere Daki iscritto a causa del suo potenziale per guadagnare denaro. Il suo background come cortigiano unito alla sua bellezza significava che avrebbe servito da grande e affidabile fonte di reddito per Muzan, motivo per cui il re dei demoni ha deciso di essere tollerante alla sua apparente stupidità.

Daki non è mai stato il vero titolare del rango superiore 6

Mentre Daki è sicuramente un demone potente che merita di essere tenuto in grande considerazione, non si può negare il fatto che non avesse davvero il potere necessario per diventare parte dei demoni di livello superiore. Il fatto che avesse collaborato con Gyutaro significava che poteva entrare in questi ranghi, con il duo di fratelli che si stabilisce come uno dei più potenti accoppiamenti demoniaci in circolazione.

Tuttavia, Daki non è mai stato il vero titolare del rango superiore 6 in alcun modo. Come discusso in precedenza, la sua natura testarda in battaglia significava che era destinata a lasciarsi aperta ad un punto o nell’altro. Il vero titolare di questo rango era sempre Gyutaro, la cui natura dalla testa di livello significava che poteva essere sia il cervello che i muscoli dell’operazione, se necessario.

La sua capacità di estendersi il collo si ispira alla leggenda del Rokurokubi

L’arte del demone del sangue di Daki è piuttosto intrigante, con la sua capacità di estendere il collo è una delle parti più intriganti del suo personaggio. Questa abilità è piuttosto unica e in realtà prende ispirazione da un leggendario Yokai giapponese.

Leggi anche  Dragon Ball: come il nome di Goku è collegato a Ultra-Instinct

Il Rokurokubi è un demone che potrebbe estendersi o dividere la testa dal suo corpo. Questa storia orribile ha ispirato i poteri di Daki in Demon Slayer , rendendo questo particolare demone una forza da non sottovalutare.