Home GR Originals Il male all’interno merita il trattamento del remake

Il male all’interno merita il trattamento del remake

0
Il male all’interno merita il trattamento del remake

Il di Bethesda il male all’interno di è una masterclass nell’orrore surrealista. Il malvagio nel matrimonio di di sopravvivenza psicologica e l’azione raccapricciante in terza persona è nata dalla fama di Shinji Mikami di Evil Resident Evil , ma mentre ha avuto successo abbastanza da Greenlight A Sequel, The Evil Within non ha presentato piani supposti per continuare. Nel caso in cui il male all’interno continui, ci sono più percorsi che potrebbe prendere.

L’originale il male all’interno di si incentrava di più attorno ai corridoi claustrofobici e alle immagini psicologiche, mentre il sequel ha introdotto un quartiere in miniatura con missioni secondarie. Entrambi avevano i loro fan e sarebbe eccitante vedere dove Tango poteva prendere un trequel. Detto questo, l’opzione più probabile sarebbe che Tango sia remake o remaster il male all’interno per il pubblico moderno valutare se potrebbe avere ancora un potenziale di franchising con i nuovi giocatori.

Il male all’interno potrebbe essere rifatto o rimasterizzato per il nuovo pubblico

Se il male all’interno di ricevesse un remake, si sarebbe sicuramente discusso un argomento che non ne ha bisogno. I remake sono comunemente preclusi dall’idea che il gioco sia vecchio o obsoleto, e quindi necessita di un sostanziale miglioramento per la grafica e il gameplay che potrebbero modernizzarlo per una nuova generazione. I fan possono decidere da soli se il male all’interno di o il suo sequel è obsoleto, ma poiché il gioco originale si avvicina al suo decimo anniversario in un paio d’anni, sembra giusto valutare se un remake o un remaster potrebbero essere attivo la tavola.

The Evil Within ha lo stesso contenuto imbarazzante di qualsiasi altro gioco d’azione in terza persona, ma il suo movimento e la sua resistenza sono un punto di contesa su cui un remake o un remaster potrebbero migliorare. Resta inteso che il terribile gestione della resistenza di è stato intenzionale a impedire ai giocatori di scappare liberamente dai nemici, ma non ha senso che Sebastian Castellanos non possa correre per 10 secondi senza essere ferito e sconcertato.

Leggi anche  Mass Effect 4: i pro e i contro del suo approccio a doppia galassia

Esistono diversi miglioramenti della qualità della vita che un remake potrebbe introdurre a il male all’interno che aiuterebbe il suo gameplay a sentirsi moderno. Nel frattempo, gli aggiornamenti grafici manterrebbero lo stesso tono e l’atmosfera che ha l’originale il male all’interno di , ma con elementi visivi e prestazioni di generazione di corrente.

È un peccato che il franchising apparentemente non abbia fatto abbastanza bene da continuare, ma un remake o un remaster potrebbe potenzialmente reinventarlo in un modo più favorevole. I dettagli narrativi potrebbero anche essere modificati se fosse considerato un remake, ma probabilmente sarebbe meglio riservato per un nuovo sequel o una voce non correlata nel canone di il male all’interno di .

Il male all’interno potrebbe ricevere un trequel

Se per nessun altro motivo, il male all’interno di potrebbe ricevere un remake o un rimaste per ringiovanire il franchise e aprire la porta a un altro sequel. Alan Wake Remastered è stato un aggiornamento grafico di base che apparentemente è stato lanciato nel tentativo di ricordare ai fan il suo franchising e invitare in una nuova generazione a prepararsi al prossimo sequel. Il male all’interno potrebbe indulgere in una strategia di marketing simile per spingerlo in un altro sequel. Sarebbe preferito un remake sostanziale con modifiche effettive al gameplay, ma un semplice remaster sarebbe anche eccitante ora che la grafica e le prestazioni di generazione di corrente hanno aperto la strada a Ray-Tracing, supporto VRR e altro ancora.

L’enorme pool di sangue di potrebbe sembrare incredibile con le onde lapping mentre i giocatori si avvicinano a loro. Inoltre, il male all’interno di nemici come Laura sembrerebbe fantastico con i dettagli migliori sui loro modelli di personaggi orribilmente creativi. Se fosse stato annunciato un sequel completo o una voce non correlata, anche ciò avrebbe sicuramente una grafica con quella di altri moderni giochi di horror di sopravvivenza.

Leggi anche  Il caso per Fable su Xbox Series X per riportare Teresa

Anche se la narrativa di Sebastian sembra essersi conclusa alla fine di il male all’interno di 2 , è plausibile che possa tornare in un’altra puntata. Altrimenti, sarebbe bello vedere una nuova puntata avvenire in una posizione diversa con personaggi diversi per reinventare completamente il franchise e forse guidarlo in un’altra direzione che Tango potrebbe sostenere.

Da allora Tango ha sviluppato Ghostwire: Tokyo , che ha avuto origine come il male in 3 . Apparentemente non ci sono stati piani per esumare il male all’interno da allora, ma c’è più potenziale con il franchise di debutto di Tango, e sarebbe un peccato vederlo accantonato indefinitamente.

Il male all’interno è disponibile su PC, PS3, PS4, Xbox 360 e Xbox One.