Home GR Originals La storia di Devil May Cry 6 dovrebbe esplorare la madre di Nerone

La storia di Devil May Cry 6 dovrebbe esplorare la madre di Nerone

0
La storia di Devil May Cry 6 dovrebbe esplorare la madre di Nerone

Sotto le sequenze di combattimento di alto livello e un’estetica quasi simile agli anime, il franchising Devil May Cry ha una storia molto profonda. Ogni gioco racconta una storia diversa, ma tutti derivano dalla complessa linea di sangue della Sparda Oscuro Knight. Una volta un cavaliere di alto rango di Mundus, Lord of Demons, Sparda si ribellò contro la sua stessa natura e sigillò il mondo umano dal mondo dei demoni. Quindi si innamorò di una donna umana di nome Eva e ebbe due figli gemelli: Vergil e Dante.

I primi giochi Devil May Cry incentrati sul giovane gemello, Dante. Nato da un demone e da un essere umano, la missione di Dante nella vita è di sterminare i demoni mentre guadagna un po ‘di soldi dalla sua attività di caccia ai demoni, Devil May piange. Man mano che altri giochi venivano aggiunti alla serie e man mano che Dante cresceva, Capcom decise di aggiungere un nuovo protagonista: il Devil Hunter Nerone. Sebbene sfoggiasse lo stesso atteggiamento bianco e arrogante di Dante, il retroscena di Nero è stato avvolto nel mistero per molto tempo. Ma dopo un paio di rivelazioni in Devil May Cry 5 , è chiaro che Nero’s Parenge merita più esposizione per il sequel.

Chi è Nerone?

Nero è stato introdotto per la prima volta in Devil May Cry 4 come il nuovo deuteragonista della serie al fianco di Dante. Orfano in tenera età nella città dell’isola di Fortuna, Nerone fu adottato dalla famiglia di Kyrie e Credo. È cresciuto accanto a sua sorella e suo fratello e alla fine si è unito ai santi Cavalieri dell’Ordine della Spada – un’organizzazione religiosa che adora Sparda come un Dio. Dopo essere stato scoperto che Sanctus – il leader dell’Ordine della Spada – stava usando i cittadini per ottenere il potere demoniaco, Nerone lo sconfisse e si unì alla ricerca del demone di Dante come cacciatore del diavolo.

Leggi anche  I DLC di Tiny Tina's Wonderlands dimostrano che i fasci di pre-ordine possono essere fuorvianti

Verso l’atto finale di Devil May Cry 5 , i giocatori scoprono che Nero è in realtà il figlio del fratello gemello più grande di Dante, Vergil. La connessione di Nero con la famiglia di The Dark Knight Sparda spiega le sue caratteristiche fisiche: dai suoi capelli bianchi alla sua forza sovrumana. Spiega anche il suo unico braccio del diavolo – un braccio demoniaco che ha sostituito il suo carne e sangue in Devil May Cry 4 – nonché la sua capacità di usare il grilletto del diavolo. Ultimo ma non meno importante, essere il figlio di Vergil permette a Nerone di usare lo Yamato: l’iconica Katana di suo padre. Sebbene non stoico come suo padre, Nerone condivide i tratti sia di Vergil che di suo zio Dante. È spesso serio e preferisce lavorare da solo come Vergil, ma ha la tendenza ad essere arrogante e possiede un buon cuore come Dante. Sebbene possa essere ruvido intorno ai bordi, i fan della serie Devil May Cry si sono affezionati a Nerone come appare in più giochi.

Chi è la madre di Nerone?

Si sa molto poco sulla madre di Nerone; Solo che era cittadina di Fortuna che era in città nel momento in cui Vergil lo visitò in gioventù. Si deduce che potrebbe essere la donna incappucciata vista all’inizio della campagna di Vergil in Devil May Cry 4 , ma questo non è stato ancora dimostrato. Mentre la madre di Nerone può essere umana, la sua vera natura non è nota poiché Nerone stesso sembra possedere un potere che persino suo padre e suo zio non capiscono (come evidenziato dalla sua unica trasformazione del diavolo alla fine di Devil May Cry 5 < /em>).

Esplorare il retroscena della madre di Nerone è qualcosa che i fan sarebbero molto interessati ad andare avanti con la serie Devil May Cry . Non solo spiegherebbe i poteri di Nero, ma avrebbe anche fatto luce sui retroscena di Nero e Vergil. Avere sua madre in gioco (supponendo che sia viva) le permetterebbe di spiegare perché Nero fosse orfano in così giovane età. Le permetterebbe anche di raccontare il suo lato della storia riguardante la sua nascita. Tutti conoscono Vergil come un personaggio stoico e riservato, ma per un miracolo, è stato colpito dalla madre di Nerone e ha creato un figlio.

Leggi anche  Elenco dei premi creatori di YouTube: tutti i pulsanti di gioco e come li ottieni

Considerando la fine di Devil May Cry 5 vede sia Vergil che Dante intrappolati nel mondo dei demoni, ora è il momento perfetto per Capcom per far brillare Nero come personaggio principale. Le sue apparizioni nei giochi passati Devil May Cry di solito lo mettono come uno dei molteplici protagonisti che i giocatori possono controllare, ma mai come un solo personaggio. Devil May Cry 6 potrebbe essere un’opportunità per sbucciare i diversi strati del personaggio di Nero e l’inclusione di sua madre sarebbe un ottimo punto di salto per un tale sforzo.

Devil May Cry 5 è ora disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.