Home Notizie sul gioco Death Stranding: 8 cose che non sapevi su Amelie

Death Stranding: 8 cose che non sapevi su Amelie

0
Death Stranding: 8 cose che non sapevi su Amelie

Death Stranding presenta tutta una serie di personaggi misteriosi, uno dei quali è Amelie. Ecco cosa i giocatori devono sapere su di lei.

Parliamo subito della fine di Death Stranding (ancora una volta, spoiler avanti) e dei concetti interessanti che solleva (e che alla fine affronteranno, si spera). In particolare, parliamo della scena con Sam e Amelie che corrono (non camminano, che è una grande svolta per questo simulatore di camminata) attraverso la spiaggia di Amelie dopo il suo orribile gioco di parole basato su Mario. Durante l’intera scena finale, Amelie dice a Sam la vera origine del suo nome, in quanto “Ame” è la parola francese per “anima”, mentre la seconda metà del suo nome, “bugia” significa letteralmente che la sua identità è una bugia e che lei è in realtà un’anima.

Di nuovo, questo viene detto al giocatore nel gioco. Ma quello che potrebbero non sapere è che il suo cognome (e quello di Bridget), in realtà ha anche un significato contestuale, poiché la parola “Strand”, in realtà significa “spiaggia” in molte lingue scandinave.

Amelie tecnicamente non ha mai avuto un corpo “reale”

Potrebbe sembrare ovvio, ma molte persone non hanno messo insieme il fatto che Amelie sia l’anima disconnessa o Ka di Bridget Strand significa che non ha mai avuto un vero corpo fisico per nessuna parte del gioco. In realtà, ogni volta che “appariva” nel mondo reale durante la storia, questo era in realtà solo un ologramma chirale ben fatto.

Ripensandoci ora, alcune scene non hanno del tutto senso con questo fatto in mente, come Higgs che porta Amelie sulla sua spalla dopo il grande scontro con il boss a Edge Knot City. Forse ha qualcosa a che fare con le sue abilità di DOOM? Purtroppo, solo Kojima conosce veramente la risposta.

Leggi anche  Fan di Mass Effect mostra uno splendido dipinto della Normandia

È nato mentre Bridget era sotto i ferri

Ma se Amelie è la Ka o “l’anima” di Bridget Strand, allora come possono esistere le due allo stesso tempo, con personalità completamente separate? Ad esempio, Amelie è l’entità di estinzione, ma Bridget no. E quando è avvenuta esattamente questa separazione del corpo e dell’anima?

Bene, quando Bridget è stata operata (quando aveva 20 anni) in relazione al suo cancro uterino, ha avuto un’esperienza letteralmente fuori dal corpo che si è rivelata essere la creazione di Amelie. A pensarci ora, è una sorta di “on-brand” per Hideo Kojima che la “figlia” di Bridget (Amelie) sia letteralmente nata morta (come anima) e venga alla luce durante un intervento chirurgico al suo utero. La maternità e i “fili” che uniscono madre e figlio giocano un ruolo importante nella storia di Death Stranding, dopotutto, e Kojima è noto per riempire i suoi numerosi trailer di tonnellate di informazioni nascoste.

Bridget ha ucciso Sam e Amelie lo ha resuscitato

Death Stranding ha un sacco di bombe narrative, quasi troppe da sopportare, ma una delle più grandi arriva verso la fine della storia quando viene spiegata l’origine di Sam come rimpatriato. Per farla breve, Cliff Unger ha cercato di fuggire con suo figlio neonato (che si scopre essere Sam) per salvarlo da una vita da bambino di bridge ed è stato ucciso da Bridget Strand. Ma, accidentalmente, Bridget ha anche sparato al bambino, uccidendolo.

Afflitta dal senso di colpa, ha chiesto ad Amelie, che esiste in “The Beach”, di riportare in vita Sam come rimpatriata e ha allevato il bambino come suo figlio adottivo. Questo rende Sam la prima persona con DOOM, il primo umano resuscitato, e ora con il Director’s Cut, la prima persona a vedere questo terrificante Easter Egg di PT.

Leggi anche  Impatto Genshin: codici promozionali per cose gratis

È lei che ha iniziato il Death Stranding

E, a quanto pare, Bridget uccide Sam e Amelie lo riporta indietro è apparentemente ciò che ha dato il via alla reazione a catena che è stata Death Stranding, un evento che ha trasformato il mondo in una landa desolata. Ora, non è del tutto chiaro se il risveglio di Sam sia ciò che ha “iniziato” tutto, dal momento che ci sono registrazioni di un vuoto avvenuto prima di questo, ma è sicuramente ciò che ha messo in moto Death Stranding in qualsiasi momento nel futuro.

Fondamentalmente, riportare in vita Sam ha sconvolto l’equilibrio tra vita e morte, e la reazione dell’universo a questo è stata molto più “drastica” di quanto Amelie o Bridget si aspettassero.

Può trasformarsi in chiunque voglia

Amelie ha molte abilità soprannaturali, data la sua esistenza come anima, la sesta Entità di Estinzione, e come qualcuno così strettamente connesso con The Beach stessa. Ma un’abilità che ha che non viene mai veramente spiegata e viene usata con parsimonia è il suo potere mutaforma. Si trasforma in Higgs durante alcuni momenti diversi, affrontando Sam “come” lui. E, quando Die-Hardman appare sulla spiaggia di Amelie, lei si trasforma in Bridget per affrontarlo.

Ripensandoci ora, chissà quante volte ha usato questo potere nel corso della storia per manipolare gli eventi del gioco dal momento che avrebbe potuto letteralmente essere chiunque in qualsiasi momento.

È lei che ha dato a tutti DOOM

Una volta che Bridget e Amelie divennero un “Ka” e un “Ba” separati, Amelie “diventò” la sesta entità di estinzione. E, quando è successo, ha iniziato ad avere continui incubi dell’apocalisse. Nel tentativo di trovare una risposta o di capire questi incubi, Amelie ha usato la sua spiaggia per dare ad altre persone questi incubi, dando loro DOOM nel processo.

Leggi anche  Dark Souls 3: Tutte le armi del gelo (e come usarli)

Quindi, Amelie e Bridget sono state le prime con DOOM, Sam l’ha preso da loro, e tutti gli altri personaggi con esso nel gioco sono persone a cui Amelie ha regalato volontariamente o casualmente questi orribili incubi. È un peccato che la nuova tradizione di DOOM o anche le nuove abilità di DOOM per Sam non siano state aggiunte nel Director’s Cut del gioco, ma ha aggiunto una discreta quantità di altre cose.

Senza di lei, le abilità DOOMS di Higgs non sarebbero nulla

E infine, quante persone sapevano che l’Higgs in realtà non ha un alto livello di DOOM? Sì, nel corso del gioco, viene spiegato che ha DOOM di livello sette e i giocatori possono vedere che ha un sacco di potere poiché manipola i BT e può evocare Timefall, ma questo è tutto dovuto ad Amelie.

Higgs aveva già dei DOOM prima che Amelie iniziasse a usarlo, ma era relativamente debole, dato che non era molto più forte dei DOOM di livello due di Sam. Ma, quando Amelie ha corrotto Higgs e lo ha fatto impazzire in modo che potesse porre fine a tutta la vita, qualcosa che aveva troppa paura di fare da sola, Amelie ha anche migliorato i suoi DOOM.

Death Stranding è stato rilasciato l’8 novembre 2019 ed è disponibile su PC, PlayStation 4 e Playstation 5. Il Director’s Cut di Death Stranding è stato rilasciato il 24 settembre 2021 ed è attualmente disponibile solo su Playstation 5.