Home Notizie sul gioco Gli sviluppatori di Cris Tales volevano che Crisbell fosse una “principessa Disney colombiana”

Gli sviluppatori di Cris Tales volevano che Crisbell fosse una “principessa Disney colombiana”

0
Gli sviluppatori di Cris Tales volevano che Crisbell fosse una “principessa Disney colombiana”

Il direttore creativo di Cris Tales, Carlos Andres Rocha Silva, parla con Game Rant di come il gioco cerchi di rappresentare la “magia” della Colombia.

Silva ha avuto l’idea per Cris Tales’ l’idea sperimentale di un gioco che mostra il passato, il presente e il futuro contemporaneamente mentre terminava il lavoro su Haimrik con lo sviluppatore Below The Game. Si avvicinò a Sebastian Villarreal (direttore artistico) e Yaddir Villamizar (direttore del gioco) con l’idea, e insieme formarono SYCK – un acronimo composto dai loro nomi e dal fratello di Silva, Kamilo, a cui dedicò Cris Tales e utilizzato come base per il personaggio Android JKR-721.

Una volta che il team ha avuto un prototipo con del potenziale, ha “avviato il concetto” e ha iniziato la produzione completa con Dreams Uncorporated; di cui Silva è fondatore e CEO. Villarreal ha proposto per la prima volta l’idea di creare una principessa Disney colombiana: il protagonista del gioco Crisbell. Il suo “castello” è stato immaginato come una cattedrale, e la cattedrale nella sua città natale di Narim, dove risveglia i poteri latenti di un Mago del Tempo, è basata sul Santuario di Las Lajas.

La Disney ha avuto una grande influenza sul design artistico di Cris Tales, che è tradizionalmente animato e uno dei punti di forza del gioco; e uno dei suoi fattori più limitanti. “Tutto quello che c’è sembra incredibile, ma richiede molto tempo”, ha detto Silva. Il suo stile si ispira molto ai classici JRPG e manga/anime Shonen, oltre a cartoni animati tra cui Samurai Jack e Foster’s Home for Imaginary Friends. Il Villarreal non aveva esperienza di videogiochi prima di Cris Tales, secondo Silva, e miravano a utilizzare quel background per progettare qualcosa di unico per il genere.

Leggi anche  Nuovo mondo: come catturare una lumaca

Ogni luogo in Cris Tales ha “montagne di riferimento” alla Colombia. St. Clarity si basa su città come Santa Marta; Neva Tulira ha una interpretazione della Cattedrale del sale di Zipaquira, una chiesa cattolica romana costruita all’interno dei tunnel di una miniera di sale; e una montagna a forma di uovo incastonata nei laghi di lava di Cinder è un omaggio visivo a El Penon de Guatape.

“Siamo stati ispirati dai nostri viaggi e dalla vita di tutti i giorni qui. Volevamo che le persone notassero che parte di come vedevamo il mondo era attraverso queste lenti fantastiche. È un piccolo viaggio in Colombia in un modo romantico e fantastico”.

Costruire i personaggi e le gare fantasy di Cris Tales

Poiché Cris Tales è un gioco incentrato sul tempo che chiede ai giocatori di “imparare dal passato, agire nel presente, creare il proprio futuro”, un’idea che Silva aveva era mostrare gli stessi animali primordiali che si evolvono in antropomorfi gare. Gli umani popolano in gran parte Narim e St. Clarity, ma Tulira è la casa del popolo aviario come Cinder lo è per i goblin. Un museo a Tulira descrive diverse fasi dell’evoluzione costruendo i loro antenati comuni in “società più razionali e pensanti”.

Silva ha detto che le persone di Cinder non erano specificamente ispirate dalla Colombia, erano il risultato di Cris Tales‘ Volcano Sisters che diventava “il più amata possibile”, portando lo sviluppatore a dare loro una maggiore visibilità. Tuttavia, i residenti di Tulira sono stati definiti utilizzando varie specie di uccelli originari della Colombia. Rysa, erede della famiglia Oroitz che sospetta un delitto nella morte della madre, viene da Chlorochrysa nitidissima. Rhallus, la zia estranea che mira a prendere in consegna quella famiglia, viene da Rallus semiplumbeus.

Leggi anche  Terminator Salvation: meglio la seconda volta

Altri personaggi possono essere fatti risalire alla fauna selvatica colombiana, come il compagno di rana che parla di Crisbell, Matias che indossa un cappello a cilindro, essendo un Phyllobates terribilis, noto anche come la rana velenosa dorata. Allo stesso tempo, quasi ogni NPC in Cris Tales è unico con tre render artistici che raccontano storie nel tempo, e parlare con loro rivela che “molte delle loro prospettive sono condivise con i colombiani”, secondo Silva . Il team voleva dimostrare che la Colombia ha più di semplici indigeni, o il tipo di “violenza” reso popolare dai media da personaggi come Pablo Escobar. Infatti, la defunta matriarca della famiglia Oroitz, Gladys, prende il nome dalla nonna di Silva.

Commento sociale in Cris Tales

Attraverso Dreams Uncorporated e SYCK, con l’obiettivo di condividere la bellezza della Colombia con il mondo, Cris Tales è anche progettato intenzionalmente per riflettere le ingiustizie alle quali i suoi creatori sono cresciuti. St. Clarity è un focolaio particolare, con la sua trama che ruota attorno ai poveri intrappolati nei bassifondi del distretto di Floodside mentre l’élite vive in una città fortificata in alto. L’acqua traboccante che dà il nome a Floodside si basa sulle città costiere della Colombia con sistemi fognari difettosi che tornano sotto la pioggia.

L’uscita di Cris Tales nel 2021 ha significato che i temi rivoluzionari a St. Clarity hanno coinciso con le proteste di massa scoppiate in tutta la Colombia in risposta a una revisione fiscale proposta dal presidente Ivan Duque che “sarebbe negativa per tutti”, Silva disse. Secondo un articolo del New York Times aggiornato il 6 giugno 2021, 46 persone sono morte in mezzo a queste proteste, in gran parte a causa degli abusi della polizia che hanno portato Duque ad annunciare la riforma della polizia nazionale.

Leggi anche  Spiegazione delle nuove abilità di Demon Slave e Masquerade di Bayonetta 3

La disuguaglianza che ha scatenato le proteste quest’anno non è una novità, ha detto Silva. Ha indicato l’uomo d’affari colombiano Julio Mario Santo Domingo, morto lo stesso anno del co-fondatore di Apple Steve Jobs e “ha avuto quasi la stessa fortuna”. Tuttavia, mentre ha affermato che è importante evidenziare questi problemi, Cris Tales ha cercato di non adottare lo stesso approccio di “commento sociale” degli altri. L’obiettivo degli sviluppatori si è concentrato anche sulla società patriarcale colombiana creando un mondo guidato da matriarche come le Madri Superiori per la Chiesa della Signora.

“La parte più difficile è stata non toccare le solite cose, e non volevo toccare la povertà nello stesso modo in cui lo fanno gli altri. Lo chiamiamo misery porn e non lo volevamo. Non volevamo ci sentiamo esotici a causa di quanto siamo poveri”.

Prendere sia il bene che il male faceva parte della spinta degli sviluppatori a “mostrare al mondo che qui in Colombia possiamo creare giochi meravigliosi con interpretazioni davvero uniche dei generi”, ha detto Silva. Cris Tales presenta un mondo ricco e ricco di sfumature grazie al suo “sapore colombiano” e Silva spera che la patria che ama possa offrire ancora di più alla cultura in generale. Ha detto che il loro team è entusiasta che Encanto della Disney si concentri su aspetti completamente diversi quando uscirà a novembre, accanto alla fiaba ispirata alla Disney di Crisbell.

Cris Tales è ora disponibile su PC, PS4, PS5, Stadia, Switch, Xbox One e Xbox Series X/S.