Home Film e TV TIFF 2022: Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo

TIFF 2022: Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo

0
TIFF 2022: Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo

; , è più che un strano dramma per l’età. È una bellissima esplorazione dell’identità culturale e del trauma generazionale. La storia è cruda e malata in quanto spoglia due ragazzi adolescenti messicani-americani alle loro ossa più basse, lasciandole esposte a se stesse, a vicenda e al mondo duro che li circonda.

Basato su un romanzo di bestseller del 2012 di Benjamin Alire Sáenz, il film è diretto e adattato dal nuovo arrivato Aitch Alberto, che conduce fedelmente con attento pensiero e intenzione. Gli spettatori incontrano per la prima volta Aristotele Mendoza (Max Pelayo) e Dante Quintana (Reese Gonzales) nell’estate del 1987 in una piscina comunitaria, un anno afflitto da disordini sociali e attivismo radicale dell’AIDS.

I due legami sui loro nomi ispirati alla filosofia e Dante offrono di insegnare a Aristotele in difficoltà come nuotare. Mentre una partita immediata, sono opposti polari. Aristotele viaggia attraverso la vita in silenzio, portando in giro la rabbia infuocata mentre Dante è un turbine di emozioni e parole. Cammina per i piedi nudi, recita poesie ad alta voce e dice cose come “Sono pazzo per i miei genitori”.

Il loro legame si rafforza attraverso eventi che sarebbero considerati tortuosi se Aristotele e Dante non fossero personaggi così intriganti. Aristotele è un solitario e ha una relazione trainata con suo padre e una lontana con sua madre, entrambi accreditato, in parte, con suo fratello maggiore che è in prigione per un crimine grave. Ma piuttosto che dipingere gli adulti come “i cattivi”, mostrano il loro amore nell’unico modo in cui sanno come: la signora Mendoza offre a suo figlio parole di gentilezza e pasti caldi, e il patriarca dà sguardi desiderosi e lievi tocchi. Dante ne riprende mentre Aristotele inizia ad aprirlo e incoraggia l’altro adolescente a ricordare che anche i genitori sono solo persone.

Leggi anche  MCU Fan Theory spiega come Ned diventerà Hobgoblin

Dante si trascina intorno alla famiglia Mendoza e alla sua prima visita, porta un regalo genuino, un libro d’arte dei suoi genitori (che lavorano in educazione e psicologia). Invita Aristotele a tenerlo compagnia mentre pulisce la sua stanza e si unisce a lui in un viaggio di famiglia per andare a star nel deserto. Diventano immediatamente amici intimi.

Dato che il film (e il romanzo) viene raccontato interamente tramite il punto di vista di Aristotele, è stabilito che quello più tranquillo non ha molti amici, o beh, nessuno, prima, prima di Dante, e mentre Dante ha una più estroversa E la personalità materna, raramente menziona le altre persone con cui esce, insinuando che potrebbe essere solo solo come l’altro ragazzo.

Proprio come inizia il divertimento, una chiave inglese viene gettata nella loro estate di amicizia da sogno. Dante condivide che la sua famiglia andrà a Chicago per un anno. Aristotele cerca di suonarlo fresco, ma è chiaro che si sente un po ‘sconvolto. Il resto del film vola. C’è una riunione, un incidente d’auto, alcuni romanzi fuorviati, una caduta (abilmente ampliato per il grande schermo) e un crimine straziante, tutti uniti a un finale che lascerà anche gli spettatori come loro universo.

In una conversazione con Alberto, ha rivelato che oltre un’ora del film è stato lasciato sul pavimento della sala da taglio (che è spesso il caso di film indipendenti), tuttavia, i fan del libro saranno soddisfatti nel sapere che tutti i migliori pezzi sono Lì, insieme ad alcune libertà creative che arricchiscono la storia, piuttosto che sminuire. Alberto dimostra senza paura la sua dedizione al suo mestiere attraverso il suo debutto, producendo momenti di quiete e silenzio, e scatti cinematografici dell’ambiente circostante, situati ai confini del Messico e degli Stati Uniti, che svolge anche un ruolo fondamentale nella scrittura di Sáenz.

Leggi anche  Sam Raimi rivela perché Spider-Man 4 con Tobey Maguire non è mai successo

Pelayo e Gonzales offrono prestazioni sinceri che incapsulano i problemi multiforme che entrambi i ragazzi stanno affrontando. Pelayo incarna completamente Aristotele, nascondendo silenziosamente la sua rabbia dietro pugni serrati e spalle curve, che sembrano rilassarsi solo quando tra le braccia dei suoi cari o in presenza di Dante. Gonzales porta la natura delicata di Dante e riesce a mantenere il quindicenne del suo personaggio mentre parla in prosa lirica e stranezze.

Il film è un puro promemoria di cosa significhi essere giovani e innamorati e la durezza di essere un adolescente. Ha lezioni per tutte le età e mentre in natura morbida, si tuffa a capofitto nel dramma, lasciando il posto a un cambiamento tonale emotivo e corroborante nell’atto finale. I diversi cast e la troupe onorano il materiale di origine e comprendono la voce unica della scrittura di Sáenz. Super fan, tengono un orecchio fuori per un gentile uovo di Pasqua, come produttore e lettore di audiolibri del 2013 Lin-Manuel Miranda, fa un aspetto subdolo.

Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo sta attualmente cercando distribuzione.