Home GR Originals Ebrietas, figlia del cosmo, è altrettanto oscura e difficile quanto Bloodborne ha bisogno per quelli fantastici

Ebrietas, figlia del cosmo, è altrettanto oscura e difficile quanto Bloodborne ha bisogno per quelli fantastici

0
Ebrietas, figlia del cosmo, è altrettanto oscura e difficile quanto Bloodborne ha bisogno per quelli fantastici

Nascosto sotto la Grand Cathedral di Bloodborne siede Ebrietas, figlia del cosmo, uno dei boss segreti più interessanti e più difficili del gioco. Molti giocatori probabilmente non incontreranno mai nemmeno Ebrietas. Ciò che rende più interessante Ebrietas è il suo posizionamento, non essere nascosto per una rivelazione obbligatoria alla fine del gioco come la presenza della luna, ma invece ha seppellito in profondità sottoterra con l’unico punto di accesso è un ascensore nascosto.

Tutto, dal percorso di Ebrietas alla strana arena in cui si svolge la lotta è una presentazione impressionante che rende bene le affermazioni divine di quelle grandi. Il lungo viaggio verso il fondo della Grand Cathedral è un profitto perfetto per il modo in cui la tradizione costruisce queste divinità cosmiche, mostrando il ventre marcio dell’intero mondo di Bloodborne sepolto sotto la superficie.

Bloodborne: trovare Ebrietas sottoterra

Per trovare Ebrietas, i giocatori devono prima entrare nell’area opzionale sopra il reparto della Cattedrale che conduce attraverso un orfanotrofio e infine di nuovo nella Grand Cathedral, proprio sopra la posizione della lotta vicaria Amelia. L’area non è disponibile fino a tardi nella storia di Bloodborne , probabilmente essendo uno degli ultimi posti che i giocatori esploreranno prima di dirigersi verso l’incubo di frontiera e raggiungere la fine del gioco. Stranamente, però, arrivare nel rione della Cattedrale superiore e fino alla cima della Grand Cathedral richiede ai giocatori di trovare una chiave nel Gaol Hyperion e fare un backtrack fino a un ascensore in una stanza laterale nella Cappella di Oedon.

Quindi, non solo l’area stessa è un segreto, ma è nascosta in un’area secondaria che i giocatori avrebbero già passato ore prima e probabilmente dimenticati alla luce della notte che progrediscono alla rivelazione della luna di sangue. Oltre al backtracking, il percorso porta quindi a una delle posizioni più alte in tutta la città di Yharnam di Bloodborne , solo per trovare un ascensore nella parte superiore della grande cattedrale che scende più in basso e più in basso per un lungo viaggio giù. Proprio questo movimento di sorgere prima di cadere dà l’idea che il gioco stia iniziando a salire nel cosmo del cielo della notte sulla strada per trovare gli emissari celesti seguiti presto da Ebrietas, figlia del cosmo.

Leggi anche  Il male all'interno merita il trattamento del remake

Bloodborne: il payoff di una brutale lotta con Ebrietas

Dopo il lungo viaggio che porterà finalmente il giocatore sull’altare della disperazione sotto la Grande Cattedrale dove aspetta Ebrietas, c’è poco che il giocatore possa fare oltre all’attacco altrimenti docile. È uno dei pochi incontri che sta per iniziare il giocatore, poiché il boss non attacca fino a quando non viene attaccato per primo. Tuttavia, il risultato dell’avvio della lotta è uno degli incontri più difficili al di fuori dei Dungeon di Chalice opzionali di Bloodborne , il che potrebbe far riconsiderare i giocatori ad attaccare gli esseri pacifici in futuro.

Essendo un boss di fine partita, Ebrietas ha una vasta gamma di attacchi che si allungano o si affollano attraverso la grande arena nell’alterazione della disperazione. Oltre alla sua gamma, Ebrietas ridurrà anche abbastanza danni che qualsiasi giocatore che gestisce una delle costruzioni di vitalità più bassa di Bloodborne potrebbe essere facilmente ucciso in una o due oscillazioni. È un incontro pungente che richiede al giocatore di tenere traccia degli arti giganti del boss, così come il punto debole sulla sua testa. Questo è reso ancora più scoraggiante una volta che il giocatore infligge abbastanza danni per iniziare la seconda fase.

Una combinazione di aggressività e incantesimi migliorati simili ad alcuni degli strumenti di cacciatori più forti di Bloodborne rende la seconda fase un incontro ancora più intenso del primo. Il più difficile di questi si occupa di essere una chiamata oltre, che manda i laser che raggiante verso il giocatore dalla testa di Ebrietas. Essere catturati in questo attacco può terminare rapidamente il combattimento, soprattutto se il giocatore viene anche prosciugato dall’aura costantemente dannosa che appare intorno a Ebrietas a Mele Range all’inizio della seconda fase.

Leggi anche  Nintendo dovrebbe annunciare un nuovo gioco di Super Mario nell'ottobre 2022

La tradizione del sangue poco chiara e irrisolta di Ebrietas

Avvolgere ciò che rende Ebrietas un boss così interessante tra i numerosi grandi in Bloodborne che i giocatori possono affrontare sono le sue implicazioni nella tradizione. Ebrietas non appare molto nel retroscena nascosto tra le descrizioni degli articoli o gli alberi di dialogo, anche se la lotta probabilmente non è la prima volta che i giocatori vedranno il suo nome. La prima apparizione del nome è in realtà dallo strumento Augur of Ebrietas che consente ai giocatori di evocare una serie di tentacoli per attaccare e persino parare i nemici.

Tuttavia, tra l’oggetto iniziale e il combattimento del boss stesso, c’è una misteriosa presenza intorno a Ebrietas, poiché la sua inclusione nel gioco stesso o il suo posizionamento sull’altare della disperazione non è completamente senza risposta alla fine. Per alcuni fan che si divertono a scavare nella tradizione dei titoli di Fromsoftware, questo potrebbe inizialmente essere insoddisfacente. Detto questo, questo si adatta perfettamente al motivo di quelli grandi e del Mythos Cthulhu da cui sono ispirati, poiché gran parte dell’orrore e dell’intrigo delle storie lovecraftiane deriva dall’incapacità di comprendere gli esseri sulla scala cosmica di Ebrietas. In questo modo, la strana mancanza di risoluzione è perfetta per la follia cosmica.

Bloodborne è ora disponibile per PS4.